Le Dimore del Quartetto

TRIO CHIMERA, ITALIA

Categorie , ,
Marta Ceretta, pianoforte
Stefano Raccagni, violino
Giorgio Lucchini, violoncello

La Chimera è una creatura della mitologia greca, triplice e allegorica. Per il trio è anche un omaggio a Grillen di Robert Schumann, “chimere” (il quarto Fantasiestück op.12), e alla poesia La Chimera, dello scrittore italiano Dino Campana.

La chimera è una figura ricorrente nella cultura italiana, dalla statua etrusca di Arezzo alla poesia di Gabriele d’Annunzio. 

Fondato nel 2021 e con sede a Milano, il Trio Chimera è uno dei giovani ensemble più promettenti d’Italia. Fino al 2023 il trio ha studiato alla Hochschule der Künste di Berna (CH) con Patrick Juedt e allo Stauffer Center for Strings di Cremona con il Quartetto di Cremona.

Ulteriori ispirazioni musicali sono emerse dall’incontro con Mischa Maisky, Amiram Ganz (Altenberg Trio Wien), Antonio Meneses (Beaux Arts Trio) e Eckart Runge (Artemis Quartet).

Nel 2022 hanno partecipato alla masterclass di Clive Greensmith (Tokyo Quartet) all’Accademia Chigiana di Siena, ricevendo il Diploma di Merito.

Nel 2023 il trio è stato ufficialmente ammesso all’Accademia Europea di Musica da Camera (ECMA), avendo così l’opportunità di studiare con Hatto Beyerle (Alban Berg Quartet), Johannes Meissl (Artis Quartet), Minna Pensola (Meta4 Quartet) ed Ernesto Molinari (Klangforum Wien).

Nel 2022 il trio è stato premiato come miglior ensemble italiano al Concorso Internazionale di Musica da Camera Filippo Nicosia (IT). Nel 2023 ha vinto il secondo premio al Concorso Internazionale Luigi Nono (IT) e il primo premio al Lancaster International Piano Festival Competition (USA).

In meno di due anni, l’ensemble ha suonato in molte città europee, come Budapest, Madrid, Barcellona, Berna e Vilnius. Nell’aprile 2023 hanno tenuto un concerto ad Addis Abeba con Simone Gramaglia (Quartetto di Cremona), con una masterclass per gli studenti della Yared University of Music. In Italia, tra gli altri impegni, sono stati invitati al 66° Festival dei Due Mondi di Spoleto, al 55° Festival delle Nazioni di Città di Castello e al 25° Viotti Festival di Vercelli. 

Nell’ottobre 2022 sono stati ensemble-in-residence presso l’Università delle Arti di Tirana, per due concerti e una masterclass di composizione tenuta da Johannes Kretz (MdW Wien), Jana Andreevska (Facoltà di Musica – Skopje) e Annelies van Parys (Conservatorio Reale di Bruxelles).

Nel settembre 2023 sono stati invitati da Henk Guittart (Quartetto Schoenberg) a un programma di residenza presso il 23° Festival Pergolesi Spontini di Jesi e nel novembre 2023 si sono esibiti per il Primo Concorso Internazionale di Composizione Accademia Finzi al Teatro dal Verme di Milano.

Nel dicembre 2023 eseguiranno il Triplo Concerto di Beethoven a Budapest, con l’Orchestra Sinfonica MAV.