Le Dimore del Quartetto

QUARTETTO CHAGALL, ITALIA

Categorie , ,
Paolo Skabar, violino
Matteo Ghione, violino
Jacopo Toso, viola
Cecilia Barucca Sebastiani, violoncello

Apprezzato da critica e pubblico per la grande passionalità e la perfetta amalgama presenti nelle sue esecuzioni, il Quartetto Chagall è composto da giovani musicisti conosciutisi, nel corso degli studi, nella città di Trieste. Provenienti da numerose e variegate esperienze in ambito cameristico, i membri del Quartetto Chagall, nel 2014, hanno deciso di fondare questa formazione, con il preciso intento di approfondire sia il tradizionale repertorio quartettistico sia composizioni di rara esecuzione, nonché di curare prime esecuzioni assolute, guidati da musicisti quali Andrea Amendola (Paul Klee 4et) e Pietro Serafin.

Unanimemente elogiato per la grande attenzione alle dinamiche ed ai dettagli, il Quartetto Chagall ha ottenuto importanti riconoscimenti, tra cui il Golden Award (Primo Premio) e due premi speciali al IX Concorso Internazionale di Svirél (Slovenia), il Primo Premio al XXX Concorso “Lilian Caraian” (Trieste) e il titolo di finalisti (3° posto) al Concorso Internazionale “Cameristi dell’Alpe Adria” (Majano-UD, 2016); si è esibito per importanti festival, stagioni

concertistiche ed istituzioni culturali in Italia ed all’estero, quali: Victoria International Art Festival (Malta), Imago Sloveniae (Lubiana – SLO), Società dei Concerti di Parma, Società dei Concerti di Trieste, Amici della Musica “W. de Angelis” di Campobasso, ACM Chamber Music di Trieste, Amici della Musica “O. Fiume” di Monopoli, Fondazione OMI (Torino), Associazione “Rodolfo Lipizer” di Gorizia, Terre d’Arezzo Music Festival e molti altri, collaborando con artisti del calibro di Giampaolo Bandini, Cesare Chiacchiaretta ed Igor Zobin. La formazione ha riscosso grandi consensi anche per la prima esecuzione di opere originali da parte degli stessi compositori, quali N. Jappelli e C.Chiacchiaretta.

Nel mese di ottobre 2019 il Quartetto Chagall ha intrapreso una tournée di otto concerti in Cina, esibendosi nelle migliori sale da concerto della Nazione, tra cui il National Library Arts Centre di Beijing, il Shandong Grand Theatre di Ji’nan, la Harbin Concert Hall, il Guotai Arts Centre di Chongqing, il Shanghai City Theatre.
Nel 2020, in occasione dei 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven, è stato prodotto il loro primo CD, dal titolo “Omaggio a Beethoven”.

Gli artisti del Quartetto Chagall elaborano progetti che affiancano alla musica classica opere di multivisione, tra cui spiccano gli spettacoli “Comedìa, in una selva oscura”, prodotto nel 2021 per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e patrocinato dal MiBACT, “Seasons”, che rappresenta in modo inedito le “stagioni” di Vivaldi e Piazzolla e “Pastorale”, la Sesta Sinfonia di Beethoven in versione cameristica per sestetto d’archi (trascrizione di M.G.Fischer), per sensibilizzare sui problemi ambientali e climatici.

Marc Chagall e il suo dipinto “Il violinista blu” (1913) hanno ispirato questi progetti e il nome della formazione.
Dal 2020, il Quartetto Chagall compone il Comitato Artistico dell’Associazione TRIESTECLASSICA APS, attiva nell’organizzazione di importanti progetti musicali da parte e per i giovani.

Ha in calendario il debutto al Mozarteum di Salisburgo (2023) e una tournée in Spagna (2024).

Nel 2023 il quartetto è stato selezionato per aderire alla rete de “Le Dimore del Quartetto”.